Come impastare in modo semplice anche senza la planetaria, impastare a mano vs impasto no knead

Impastare a mano vs impasto no knead (dal termine inglese che significa senza impastare)

 

Non hai la planetaria? Nessun problema, in questo articolo ti spieghiamo in pochi semplici passaggi come ottenere un impasto perfetto lavorando a mano.

 

Per secoli l’uomo non ha avuto strumenti in cucina, come un’impastatrice elettrica per impastare il pane fatto in casa, se non le proprie mani e la forza delle braccia. Vediamo quindi due procedimenti semplicissimi per impastare il pane e la pizza fatti in casa e vedrai, sarà divertente e ti darà grande soddisfazione!

Puoi utilizzare quindi o la forza delle tue braccia oppure, per i più “pigri “ 😉 , si può optare per la tecnica chiamata no knead e cioè senza impastare.

 

 

Cos’è l’impasto detto no knead?

E’ una tecnica che non prevede la manipolazione dell’impasto. 

La maglia glutinica, un “telaio” essenziale per i lievitati, si forma quando la farina e l’acqua incontrano un’energia meccanica, data sia da un’impastatrice sia dalla forza delle mani. Nell’impasto no knead questo processo avviene invece grazie a delle manipolazioni dette pieghe intervallate a degli stop. Le pieghe e il riposo dell’impasto servono a dare struttura al prodotto finito.

 

Le differenza tra impastare a mano e l’impasto no knead

  • L’impasto fatto a mano ha meno passaggi rispetto a quello no knead
  • Il no knead non necessita di grande sforzo fisico rispetto all’impasto a mano
  • L’impasto fatto a mano risulta probabilmente più semplice per un amatore

IMPASTARE A MANO

Questi gli INGREDIENTI per la 7/8 pizze da 250 gr l’una

Tempo complessivo 16/20 ore

  • 1 kg di farina 00
  • 600 ml di acqua
  • 4 gr di lievito 
  • 20 gr di sale
  • 20 ml di olio extra vergine d’oliva

Vediamo ora il PROCEDIMENTO per impastare a mano

  1. Prendi una ciotola tipo un’insalatiera e versa la farina – puoi anche utilizzare una spianatoia, ma con la ciotola sporcherai meno!  ?
  2. Fai sciogliere il lievito in 550 ml di acqua, nei restanti 50 ml di acqua sciogli il sale
  3. Aggiungi l’acqua con il lievito gradualmente e impasta con le mani fino a quando non si sia amalgamata bene con la farina
  4. Adesso puoi aggiungere anche l’acqua con il sale sciolto continuando ad impastare
  5. Aggiungi l’olio e continua impastando per farlo assorbire completamente
  6. Per terminare di impastare puoi spostare l’impasto sulla spianatoia di legno
  7. Fai lievitare l’impasto dalle 12 alle 16 ore, poi forma dei panetti da 250 gr e lasciali lievitare di nuovo per altre 4 ore.

 

Consigli per i movimenti delle mani:

  • Il movimento delle mani quando impasti nella ciotola deve essere da basso verso l’alto alternando le mani e spingendo forte dentro il composto
  • Quando invece stai impastando sulla spianatoia il movimento e dall’alto verso il basso spingendo in avanti

 

 


 

IMPASTO NO KNEAD

Questi sono gli INGREDIENTI per la pizza in teglia

Tempo complessivo 20/24 ore

  • 1 kg di farina 00
  • 750 ml di acqua
  • 4 gr di lievito 
  • 20 gr di sale
  • 20 ml di olio extra vergine d’oliva

 

Vediamo ora il PROCEDIMENTO 

  1. Fai sciogliere il lievito in una ciotola di plastica (che abbia possibilmente il coperchio) con l’acqua
  2. Aggiungi la farina e mescola con una forchetta 
  3. Poi aggiungi il sale
  4. Infine aggiungi anche l’olio e continua a mescolare con una forchetta
  5. Lascia riposare l’impasto chiuso con il coperchio mezz’ora e poi inizia con le pieghe.

     

  6. Sposta l’impasto sul tavolo poi piegalo su se stesso per 2/3 e poi dall’altra parte piegalo per l’ultimo terzo sopra. Fai lo stesso procedimento un’altra volta e riponi l’impasto nella ciotola chiusa per un’altra mezz’ora.

     

  7. Riprendi l’impasto e fai di nuovo lo stesso procedimento come al punto 6.

     

  8. Continua questo procedimento (altre 2/3 volte) fino a quando vedi che non ci sono più i grumi di farina e che l’impasto è ben incordato, quindi lascialo riposare tutta la notte in frigo sempre ben coperto.

     

  9. Passate circa 12 ore dividi l’impasto in due e fai di nuovo le pieghe a entrambi gli impasti avendo cura di sigillarlo bene con i palmi delle mani accarezzandolo all’esterno e mettili in due ciotole di plastica rettangolari dai bordi alti con il coperchio e lasciali lievitare a temperatura ambiente.
  10. Prendi due teglie e cospargile bene di olio, poi metti l’impasto sopra e stendilo con delicatezza fino a arrivare ai bordi e inforna.

 

Consigli:

  • Nel punto 10: puoi stendere il tuo impasto anche su una spianatoia e poi metterlo successivamente nella teglia.
  • Le pieghe sono essenziali per far partire la lievitazione e per la maglia glutinica
  • L’impasto è molto idratato quindi per lavorarlo bagnati le mani con l’acqua
  • Puoi utilizzare un po’ di farina per non far appiccicare l’impasto alla spianatoia, non troppa però per non compromettere l’equilibrio delle dosi degli ingredienti.