Lievito madre e lievito di birra fatti in casa. Come prepararli, come utilizzarli, quale scegliere e perché.

Lievito madre semplice fatto in casa

Come creare il proprio lievito madre e come mantenerlo nel tempo

 

Che cosa è il lievito madre?

Il lievito madre è un composto che si ottiene grazie alla fermentazione di un impasto a base di acqua, farina e uvetta.

Nel lievito madre sono presenti dei microrganismi vivi, nello specifico lieviti e batteri lattici che si nutrono di zuccheri semplici e complessi producendo anidride carbonica, acido lattico, acido acetico e etanolo, elementi indispensabili alla panificazione. 

Viene utilizzato nel mondo della panificazione perché dona un’ aroma speciale a pizze, pane, focacce e dolci.

 

Punti di forza del lievito madre rispetto al lievito di birra

  • Permette ai lievitati di conservarsi di più nel tempo rallentando lo sviluppo di muffe.
  • Il pane e la pizza avranno la caratteristica della classica alveolatura regolare. 
  • Il lievito madre durante la cottura, grazie alla produzione di aminoacidi e zuccheri, darà al prodotto finito un’ aroma e un profumo delizioso! 
  • La pizza e il pane saranno più digeribili rispetto ad un prodotto preparato con il lievito di birra: questo grazie alla scissione delle molecole complesse in sostanze semplici.
  • Il lievito madre si può utilizzare anche per impasti più articolati, con uova e burro tipo cornetti e panettoni, al contrario del lievito di birra che non è in grado di poter reggere lievitazioni così importanti.

 

PROCEDIMENTO

  1. Prendi dell’uvetta sultanina e mettila in un recipiente, aggiungi poi dell’acqua e lasciala macerare due giorni (puoi lasciarla anche fino a una settimana).
  2. Passati i due giorni filtra l’acqua nella quale hai fatto macerare l’uvetta, prendi una ciotola versa  100 gr di farina, poi aggiungi 50 gr dell’acqua filtrata.
  3. Impasta a mano per 10 minuti fino a formare un panetto liscio e omogeneo.
  4. Fai riposare l’impasto coperto dalla pellicola in un luogo tiepido e asciutto.

 

Sei giunto al tuo primo rinfresco! 

Prendi la tua pallina e procedi in questo modo:

  1. Pesala
  2. Aggiungi della farina dello stesso peso quanto è il peso della tua pasta madre
  3. Aggiungi l’acqua, della metà del peso della tua pasta madre

ES.: Se la tua pasta madre pesa 200 gr, aggiungi 200 gr di farina e 100 gr di acqua

Questa è la regola del rinfresco!

 

Per le prime due settimane devi ripete questa operazione ogni due giorni, lasciando il lievito madre a temperatura ambiente in un luogo della casa asciutto, coperto sempre da una pellicola, esempio dentro il forno della cucina.

Alla fine delle due settimane fare l’ultimo rinfresco e lasciarlo in frigorifero, in un contenitore di vetro ben sigillato.

Da adesso in poi il lievito madre andrà rinfrescato una volta alla settimana e potrai iniziare ad utilizzarlo per le tue ricette, pane, pizza e dolci!

 

Note:

  • Per non trovarsi la cucina invasa dal lievito madre, puoi rinfrescare ogni volta solo 150/200 gr, il resto puoi staccarlo e puoi utilizzarlo per le tue ricette (questo SOLO DOPO le prime due settimane).
  • Puoi regalare il tuo lievito madre ai parenti e amici, spiega loro come va tenuto in vita, sarà divertente confrontarsi sulle abilità da panificatore di ciascuno.
  • Gli impasti con il lievito madre hanno bisogno di un minimo di 12 ore di lievitazione.

 

 

 

Lievito di birra fatto in casa

Che cosa è il lievito di birra?

Il lievito di birra è una miscela di funghi e viene utilizza sia dai panificatori sia per fare la birra e il vino. In commercio possiamo trovare due tipi: il lievito secco (liofilizzato) e il lievito fresco (in panetti).

 

Punti di forza del lievito di birra rispetto al lievito madre

  • La lievitazione di pane e pizza sarà più veloce
  • La quantità del lievito di birra utilizzato per i lievitati sarà nettamente inferiore rispetto alla quantità che utilizzeremo per il lievito madre
  • È di facile reperibilità in commercio, soprattutto il lievito liofilizzato.

 

Nel web ci sono molti articoli che trattano l’argomento su come fare il lievito di birra fatto in casa, senza però tener conto di alcuni aspetti.

E’ indispensabile trovare della birra non filtrata cruda per fare il lievito di birra fatto in casa possibilmente doppio malto e, a meno che tu non sia un persona che si cimenta a produrre la birra fatta in casa, questo tipo di birra è impossibile da trovare in un supermercato.

Qui sotto ti lasciamo il procedimento ma, se possiamo darti un consiglio, cimentati nel provare a fare il lievito madre fatto in casa e sicuramente non te ne pentirai! 😉

 

PROCEDIMENTO

  1. Per ottenere una quantità pari ad un cubetto da 25 gr di lievito di birra procedete in questo modo:
  2. Mischia 50 ml di birra non filtrata cruda (non pastorizzata, possibilmente doppio malto), 
  3. ½ cucchiaio di farina e 1/2 cucchiaio di zucchero.
  4. Lasciatelo riposare 12 ore ad un temperatura di 22 gradi.