Forno per pizza da esterno a gas: tutte le caratteristiche fondamentali

Sfornare pizze in giardino a regola d’arte, come quelle della miglior pizzeria napoletana, è possibile: basta avere un ottimo impasto e, soprattutto, il giusto forno per pizza da esterno.

 

Negli ultimi anni sempre più professionisti e pizzaioli amatoriali si stanno orientando verso l’acquisto di forni a gas per via delle caratteristiche e dei vantaggi offerti rispetto ai tradizionali forni per pizza a legna.

Ad esempio, se si ha la necessità di posizionare il forno su specifici spazi, come balconi, terrazzi o giardini, uno strumento alimentato a gas può rappresentare un’ottima soluzione in termini di facilità di installazione, praticità di utilizzo e versatilità nelle cotture.

Una delle caratteristiche principali di questa tipologia di forni, infatti, è che è molto più semplice e veloce da utilizzare rispetto ai modelli alimentati a legna, pur avendo prestazioni molto simili.

 

Ma mentre la cottura risulta praticamente uguale, alcuni ritengono che il sapore della pizza sfornata sia diverso. È davvero così? In effetti, il profumo della legna che aromatizza le diverse pietanze è innegabile, ma questo avviene solo quando si parla di piatti che richiedono lunghi tempi di cottura.

La pizza, al contrario, necessita solamente di 60-90 secondi per essere cotta al punto giusto: un tempo troppo breve per poter permettere a chiunque di notare differenze di gusto e profumo durante la degustazione.

La vera differenza sta, invece, nella praticità di utilizzo: basti pensare al fatto che per aumentare il calore in camera di cottura nei forni per pizza a gas, non è necessario gestire la fiamma manualmente inserendo più legna, ma è sufficiente girare l’apposita manopola e in poco tempo il forno arriverà all’esatta temperatura desiderata.

 

Ma quali sono le altre caratteristiche che fanno del forno per pizza a gas da esterno la soluzione ideale per gustare delle ottime pizze margherite con gli amici direttamente dal giardino di casa?

 

Scopriamolo di seguito.

 

  • Perché preferire il forno a gas per fare la pizza?
  • Le 5 caratteristiche che deve avere un forno per pizza a gas da esterno
  1. Praticità di installazione dei forni a gas da esterno
  2. Facilità di utilizzo e manutenzione
  3. Adattabilità a qualsiasi contesto
  4. Possibilità di essere trasformato in un forno a legna
  5. Elevata sicurezza
  • Quale forno per pizza da esterno scegliere?
  • I forni Alfa: le caratteristiche uniche

 

Perché preferire il forno a gas per fare la pizza?

In Italia, così come in buona parte dei Paesi del Mediterraneo, c’è ancora un forte legame con i forni a legna per pizza, soprattutto quando si parla di pizza napoletana. Eppure negli ultimi anni il mercato sta iniziando ad orientarsi sempre più verso soluzioni che contemplano tipi di alimentazione diversa.

Praticità di utilizzo, modelli sempre più dotati di tecnologia all’avanguardia, sistemi di sicurezza performanti e comodità di spostamento sono solo alcune delle caratteristiche che stanno spingendo sempre più persone a preferire i forni a gas per pizza rispetto ai più tradizionali modelli a legna.

Il funzionamento tra i due forni è simile, a cambiare è il tipo di alimentazione della fiamma che nei modelli a gas è data dalla presenza nella camera di cottura di un bruciatore, che può essere alimentato a gas o a metano.

 

La cottura della pizza, infatti, risulta pressoché identica a quella di un forno a legna tanto che avviene sempre per:

  • Conduzione: il calore viene trasmesso direttamente dal piano refrattario al disco di pasta o alla teglia
  • Irraggiamento: il calore generato dalla fiamma del bruciatore
  • Convezione: le correnti di calore si muovono nel forno per arrivare all’impasto

 

Una corretta combinazione di questi tre fattori permette, anche ai pizzaioli meno esperti, di sfornare una pizza gustosa e fragrante, sia napoletana sia in teglia romana. Nonostante questo, spesso si pensa che i forni a gas per pizza non siano in grado di raggiungere velocemente le elevate temperature necessarie per cuocere la pizza in pochi secondi.

Se in passato poteva essere vero oggi non è più così: i moderni bruciatori a gas offrono un’alta resa in cottura, paragonabile a quella dei più classici forni a legna.

 

Ma ancora: i più scettici potrebbero obiettare che, pur avendo le stesse performance in termini di cottura, il forno a gas non possa regalare alla pizza l’inconfondibile sapore della legna.

Niente di più sbagliato: dai test condotti dal team del laboratorio R&D di Alfa, in collaborazione con chef professionisti, è emerso che i 60-90 secondi necessari a cuocere una pizza non sono neanche lontanamente sufficienti a permettere all’impasto di catturare i profumi sprigionati dalla legna.

 

Oltre alle motivazioni appena viste, ci sono altre 5 caratteristiche che potrebbero far spostare l’ago della bilancia verso la scelta di un forno a gas per pizza anche ai più tradizionalisti.

 

Vuoi scoprire qual è il forno più adatto alle tue esigenze?

Le 5 caratteristiche che deve avere un forno per pizza a gas da esterno

Per poter gustare a casa una pizza degna di un pizzaiolo professionista è importante dotarsi di uno strumento che riesca a coniugare facilità di utilizzo e prestazioni elevate, sia in termini di cottura sia di sicurezza.

Se un numero crescente di persone si sta orientando verso l’acquisto di forni per pizza a gas da esterno è sicuramente per via delle caratteristiche e dei relativi vantaggi che questa tipologia di forni riesce ad offrire rispetto ai più classici forni a legna.

Vediamole nel dettaglio.

 

1.   Praticità di installazione dei forni a gas da esterno

L’installazione dei forni a gas è molto semplice dal momento che è sufficiente collegare il modello acquistato alla rete domestica del gas.

Inoltre, qualora allacciarsi alle tubature del gas cittadino dovesse risultare complicato, è possibile collegare il forno ad una bombola, rimuovendo così ogni vincolo di installazione.

In entrambi i casi può rivelarsi particolarmente utile il Kit Gas messo a disposizione da Alfa, che contiene al suo interno tutto il necessario per collegare il forno per pizza a gas alla rete o ad una bombola del gas.

 

2.   Facilità di utilizzo e manutenzione del forno a gas per pizza

Uno dei principali vantaggi offerti dai forni a gas, rispetto a quelli alimentati a legna, è sicuramente la semplicità di utilizzo, in quanto non si ha la necessità di gestire la fiamma manualmente durante l’utilizzo e di dover acquistare e trovare spazio per la legna necessaria.

Per accendere il forno, infatti, è sufficiente premere il pulsante di accensione, ruotare la manopola e attendere che il forno si scaldi velocemente in totale autonomia. Infatti, le soluzioni a gas richiedono pochissimi minuti per arrivare a temperatura, poiché la fiamma in accensione si può impostare sin da subito al massimo della sua potenza.

Un altro grande vantaggio risiede nel fatto che il forno, una volta sfornate le pizze, non necessita di essere pulito dai residui della combustione.

 

3.   Adattabilità a qualsiasi contesto

I forni per pizza da esterno possono essere collocati negli ampi giardini delle case di campagna, ma anche nei piccoli terrazzi o balconi cittadini.

Soprattutto nei contesti urbani è indispensabile che il forno possa essere utilizzato in qualsiasi ambiente esterno senza disturbare i vicini in fase di cottura.

 

A differenza dei forni a legna i modelli alimentati a gas non generano fumo e le sole emissioni che producono possono essere paragonate a quelle prodotte da una comune caldaia.

Vantaggio non da poco se non si vuole rinunciare al piacere di una pizza fatta in casa pur abitando in un condominio.

 

Inoltre, i forni a gas per pizza da esterno non richiedono grosse opere murarie, anzi, possono essere spostati facilmente se dispongono di supporti dotati di ruote.

Caratteristica particolarmente utile per trasportare il forno in zone diverse del giardino o del terrazzo in estate e per proteggerlo dagli agenti atmosferici, riponendolo in garage o sotto una tettoia, nei mesi invernali.

 

4.   Possibilità di trasformazione da un forno a gas in un forno a legna

Se si è totalmente indecisi tra forno a gas o a legna potrebbe essere utile sapere che in commercio esistono forni ibridi che possono essere alimentati sia a gas che a legna.

Ad esempio, i forni a gas in acciaio Alfa possono tranquillamente essere trasformati in forni a legna grazie al Kit Hybrid: un bel vantaggio per chi non vuole rinunciare al profumo caratteristico della cottura del pane.

 

Il vantaggio di questo accessorio, infatti, è la possibilità di scegliere quale forma di alimentazione utilizzare per ogni singola cottura in base alla tipologia della pietanza da prepare.

Basterà soltanto coprire il bruciatore con l’apposito copri-bruciatore per proteggerlo dalla fuliggine e dal calore della fiamma e utilizzare il paralegna per mantenere i rami da ardere su un lato.

 

In questo modo è possibile sfruttare appieno le potenzialità di entrambi i tipi di alimentazione del forno e godere sia dei vantaggi della praticità del gas quando si cuoce la pizza, sia del piacere e dell’aroma della legna quando si sfornano pane e arrosti.

 

5.   Elevati standard di sicurezza

Quando si parla di forni a gas per pizza non si può sottovalutare l’aspetto legato alla sicurezza. Se si decide di acquistare un forno a gas da esterno non si dovrebbe prendere in considerazione solo il prezzo del modello in questione, ma anche fattori come la qualità dei materiali utilizzati e i sistemi di sicurezza implementati dall’azienda produttrice.

 

Questo perché, qualora dovessero verificarsi improbabili fughe di gas, devono immediatamente attivarsi meccanismi di protezione utili a salvaguardare la salute delle persone che si trovano in prossimità dello strumento.

 

Oltre ad utilizzare materiali di qualità e componenti realizzate interamente in Italia, Alfa installa nei propri forni un bruciatore brevettato studiato appositamente per prevenire gli incidenti legati alle fughe di gas.

Il bruciatore Alfa è stato progettato per garantire una perfetta combustione e si differenzia dagli altri presenti sul mercato per l’utilizzo di due particolari dispositivi che rendono il suo utilizzo estremamente sicuro:

 

  • La fiamma pilota: una piccolissima fiammella che si trova nel bruciatore del forno. Questo elemento, oltre a permettere di riaccendere velocemente lo strumento in caso di ospiti inattesi, evita che il gas si accumuli all’interno della camera di cottura.
  • La termocoppia: un sensore di temperatura in grado di rilevare la presenza della fiamma nel forno. Perché è così importante? Poiché qualora non dovesse esserci la fiamma accesa e si girasse inavvertitamente la manopola del gas, la termocoppia interverrebbe per impedirebbe al gas di uscire evitando così pericolose perdite.

 

Scopri tutte le caratteristiche del bruciatore Alfa

 

Inoltre, un altro aspetto da non sottovalutare è che le diverse componenti appena viste prima di essere installate sui diversi forni Alfa devono aver superato severi test e controlli qualitativi. Solo in questo modo si può essere realmente certi che il forno risponda ai più alti standard di sicurezza.

 

Quale forno per pizza da esterno scegliere?

Facilità di posizionamento, praticità di utilizzo e prestazioni di cottura ottimali fanno del forno per pizza a gas da esterno una delle migliori soluzioni per sfornare fragranti e gustose teglie di pizza anche in casa.

La possibilità di utilizzare questa tipologia di forni anche su balconi e terrazzi li rende particolarmente adatti per chi non possiede un ampio giardino, abitando in un appartamento in città, ma non vuole rinunciare ad organizzare pranzi e cena con amici e parenti.

 

Inoltre, oggi i migliori forni alimentati a gas dispongono di bruciatori tecnologicamente avanzati in grado non solo di offrire una cottura pressoché identica a quella di un forno a legna, ma anche di essere estremamente performanti sotto il profilo della sicurezza.

 

In definitiva possiamo, quindi, dire che grazie ai moderni forni per pizza a gas domestici è possibile ottenere risultati paragonabili a quelli dei forni professionali, permettendo, a pizzaioli amatoriali e non, di sfornare pizze di ogni genere cotte alla perfezione.