Come gestire una pizzeria? Tutto quello che c’è da sapere

Gestire una pizzeria, come qualsiasi altra attività commerciale, richiede attenzione e una buona dose di organizzazione per ottimizzare il tempo e le risorse a disposizione.

Sembra scontato, ma non lo è affatto: imparare a controllare gli ordini, a coordinare i dipendenti e al contempo attrarre nuovi clienti per ottenere i migliori risultati possibili e far quadrare i conti a fine mese non è affatto semplice.

Eppure grazie ad alcuni accorgimenti e alla scelta di attrezzature adatte come un buon forno professionale, adeguato alle esigenze e alla dimensione della propria pizzeria, è possibile ottimizzare sia i tempi sia i costi di gestione assicurandosi la buona riuscita dell’attività.

Infatti, con gli strumenti giusti si può aumentare la produzione oraria delle pizze, mantenere bassi i consumi e garantire ai propri clienti un servizio efficiente e veloce senza per questo rinunciare alla qualità.

Vediamo allora come gestire una pizzeria nel migliore dei modi così da migliorarne l’organizzazione e l’efficienza produttiva. In questo articolo in particolare vedremo:

  • Come far funzionare una pizzeria
  1. Prendersi cura dei clienti
  2. Offrire un’esperienza a 360°
  3. Controllare il food cost
  4. Migliorare l’efficienza produttiva
  5. Essere presenti online
  • Quante pizze deve fare una pizzeria?
  • I vantaggi dei forni professionali Alfa
  • Come funziona la gestione di una pizzeria: conclusioni

Come far funzionare una pizzeria

Oggi il mondo della ristorazione è cambiato, complice anche la pandemia, le esigenze dei consumatori sono diverse, così come lo sono la gestione degli spazi, delle ordinazioni e delle prenotazioni che sempre più spesso avvengono online.

Ecco allora che take away e delivery sono servizi sempre più richiesti, gli ambienti esterni vengono sfruttati maggiormente e la presenza in rete e sui social è ormai d’obbligo.

Questo significa che sono richieste competenze sempre più elevate e specifiche e che il lavoro della cucina deve essere supportato da strumenti di cottura che siano veloci, funzionali e di facile movimentazione.

Ogni attività ha le proprie caratteristiche, che dipendono sia dal tipo di servizio offerto sia dall’ubicazione che dallo stile, certo, ma vi sono alcuni accorgimenti che possono contribuire a migliorare la gestione di una pizzeria, a prescindere dal tipo specifico di business.

I 5 consigli per far funzionare una pizzeria sono:

  1. Prendersi cura dei clienti
  2. Offrire un’esperienza a 360°
  3. Controllare il food cost
  4. Migliorare l’efficienza produttiva
  5. Essere presenti online

Vediamoli nel dettaglio.

 

1. Prendersi cura dei clienti

Attirare nuovi clienti nel locale è indispensabile per poter crescere, ma non è sufficiente a garantire il successo di una pizzeria.

È infatti necessario instaurare anche un rapporto di fiducia per far sì che le persone tornino nel locale e lo preferiscano a quello della concorrenza.

Ecco perché a partire dalla cura nella scelta degli ingredienti fino ad arrivare alla gentilezza e alla cortesia del personale di sala o di quello addetto alla consegna ogni azione deve essere finalizzata al benessere e alla soddisfazione del cliente.

 

2. Offrire un’esperienza a 360°

Le persone amano provare nuovi locali e ne apprezzano l’accoglienza, il servizio, il cibo e la location, tutti questi aspetti messi insieme migliorano quella che è definita come food experience della pizzeria.

Ogni elemento, ogni attenzione, ogni dettaglio contribuisce a formare un’esperienza unica e multisensoriale che difficilmente verrà dimenticata.

Perché allora non organizzare serate di show cooking per sorprendere i propri clienti e far vedere all’opera la maestria dei propri pizzaioli?

Le persone vogliono guardare gli chef mentre lavorano prodotti di qualità e partecipare a quello che può definirsi un vero e proprio spettacolo.

Ovviamente il forno a legna, protagonista insieme al pizzaiolo dello show, dovrà essere all’altezza della situazione: modelli compatti e con la fiamma a vista sono perfetti per questo genere di attività.

I forni professionali Alfa Pro grazie alla tecnologia CompactFlame, che permette di poter disporre di un forno per pizza con una vera fiamma anche in cucine dallo spazio ridotto, sono gli alleati ideali per organizzare lo show cooking perfetto.

3. Controllare il food cost

Con il termine food cost si indica l’insieme dei costi di produzione, gestione, conservazione e servizio necessari affinché la pizza arrivi al cliente generando il giusto profitto al titolare della pizzeria.

Determinare l’esatto food cost è utile a prevedere:

  • Quante pizze si venderanno sulla base delle vendite precedentemente effettuate, in base alla domanda del periodo
  • Evitare il più possibile gli sprechi
  • Avere sempre aggiornati gli inventari della pizzeria
  • Tenere in considerazione i consumi del personale

Esistono delle app per il calcolo del food cost oppure ci si può affidare a professionisti del settore.

L’importante è conoscere minuziosamente qual è il rapporto tra i costi in uscita e quelli in entrata di ogni pizza o piatto che esce dalla cucina così da poter ottenere il giusto margine di guadagno.

Vuoi scoprire qual è il forno più adatto alle tue esigenze?

4. Migliorare l’efficienza produttiva

La velocità in pizzeria è una dote indispensabile per aumentare la propria produzione oraria di pizze e soddisfare così la propria clientela con un servizio rapido, soprattutto nei periodi di maggiore affluenza.

Ottimizzare il lavoro del pizzaiolo ed aumentare la produzione oraria di pizze nei momenti critici della giornata richiede però una buona organizzazione.

Infatti, più il carico di lavoro aumenta, più c’è bisogno di collaboratori in grado di saper gestire il lavoro e lo stress e di un pizzaiolo che conosca alla perfezione le tecniche di lavorazione della pasta e le diverse attrezzature.

Se si vuole aumentare la capacità produttiva della propria pizzeria, quindi, potrebbe essere necessario cambiare il forno professionale che si sta utilizzando a favore di uno più moderno, grande ed efficiente.

Oggi è possibile avvalersi di forni per pizza innovativi che, pur offrendo elevate prestazioni in termini di cottura, mantengono bassi i consumi, consentono una più facile gestione del lavoro, una pulizia immediata e soprattutto un’ottimizzazione dei tempi.

Basti pensare che i forni professionali per pizza proposti da Alfa con un consumo di 4Kg di legna/h o 2 Kg di gas/h riescono a raggiungere 500°C in appena 30 minuti cuocendo fino a 8 pizze in 90 secondi circa, consentendo un notevole risparmio a fine serata.

 

5. Essere presenti online

Oltre al passaparola oggi la clientela arriva quasi sempre in una nuova pizzeria tramite l’utilizzo di Google o dei social network come Facebook e Instagram.

Ecco perché un utilizzo mirato dei social può aiutare a farsi conoscere, ma anche a comunicare alla clientela ogni dettaglio relativo alle pizze e alla provenienza delle materie prime utilizzate o a promuovere eventi e serate speciali.

Si può offrire l’opportunità di ordinare la propria pizza direttamente dal proprio sito, in modo da ottenere i dati dei propri clienti e riuscire così a prevedere quante e quali pizze si dovranno sfornare.

Quante pizze deve fare una pizzeria?

Ogni pizzeria ha le proprie peculiarità, stabilire quindi la quantità ideale di pizze sfornate in un giorno non è facile e non può essere un valore universale per tutti.

Ogni attività, infatti, dispone di attrezzature e strumenti diversi, anche il numero di pizzaioli può variare in base ai coperti del ristorante così come può essere diverso il tipo di pizza sfornata.

In base ai ritmi di lavoro della propria attività e al numero di coperti disponibili è possibile però individuare il forno professionale più adatto a soddisfare la propria clientela.

Nella gamma di proposte Alfa è possibile trovare soluzioni che vanno incontro alle esigenze produttive di ciascun tipo di cucina.

Se ristoranti e pizzerie con tanti coperti possono scegliere il modello Opera, che riesce a cuocere 150 pizze ogni ora, i food truck o i fast food possono orientarsi su modelli più compatti come Quattro Pro Top che riesce a sfornare 60 pizze all’ora.

 

 

I vantaggi dei forni professionali Alfa

La gamma di forni professionali Alfa consente di trovare la soluzione ideale per ogni pizzeria, permettendo di scegliere tra sei modelli diversi tra loro, per stile, dimensioni e tipologia di alimentazione.

Il forno per pizza professionale Napoli, ad esempio, è un forno statico a mattoni disponibile sia a legna sia a gas, perfetto per le tradizionali pizzerie napoletane.

Già assemblato e pronto all’uso Napoli è costruito interamente a mano in Italia, oltre ad offrire elevate prestazioni in termini di cottura dispone di un rivestimento che può essere personalizzato per integrarsi con lo stile di ciascun locale.

Una soluzione particolarmente versatile è quella offerta dai forni ibridi a doppia alimentazione.

Infatti, Alfa Forni ha sviluppato una particolare tecnologia che permette di sfruttare un forno a gas come se fosse a legna, potendo così scegliere di volta in volta il combustibile da utilizzare in base alle necessità del momento.

Fanno parte di questa categoria i modelli: Quattro Pro, Quattro Pro Top, Quick e Opera.

Infine, per chi necessita di un forno professionale in grado di raggiungere velocemente 500°C, ma non ha la possibilità di installare una canna fumaria, o di ottenere le autorizzazioni necessarie per utilizzare un modello alimentato a legna, Alfa Forni ha sviluppato Zeno.

Si tratta di un forno elettrico indipendente dalla base in quanto include nella parte alta dello strumento tutto il quadro di comando.

Un indiscutibile vantaggio utile sia per facilitare l’installazione nel locale, sia per avere un forno compatto e completo che si può appoggiare su una base già esistente.

 

 

 

Oltre al tipo di alimentazione per ottimizzare la gestione di una pizzeria un buon forno professionale per pizza deve essere in grado di offrire tutta una serie di vantaggi utili a migliorare e ottimizzare il lavoro.

Ecco perché i forni per pizzerie firmati Alfa garantiscono:

  1. Comodità di posizionamento: non richiedono particolari opere di installazione, caratteristica che rende lo strumento di cottura facile da spostare.
  2. Ridotti consumi di carburante: sono leggeri e progettati per ottimizzare i costi di gestione utilizzando il minimo quantitativo di gas o legna.
  3. Ottimizzazione degli spazi: i modelli Alfa consentono di poter disporre anche nelle cucine più piccole di altri strumenti ed elettrodomestici utili alla preparazione della pizza.
  4. Facilità di movimentazione: possono comodamente essere spostati o trasportati in altre aree del locale, comprese quelle esterne.
  5. Possibilità di organizzare show cooking: grazie al design curato e accattivante dei diversi modelli è possibile condividere con i propri clienti la cottura alla fiamma e l’abilità del pizzaiolo.

I forni Alfa sono minuziosamente progettati per rispondere alle esigenze di diverse tipologie di attività e cucine professionali.

Ogni attività come abbiamo visto necessita di uno strumento con una capacità produttiva e caratteristiche differenti, ma che sia in grado di offrire sempre elevate prestazioni in termini di cottura.

Ad esempio, chi deve allestire un food truck avrà bisogno di un forno professionale per pizza che sia leggero e robusto così da poter resistere alle sollecitazioni date dalle vibrazioni della strada, senza però appesantire inutilmente il mezzo.

Mentre chi dispone di un’area esterna potrebbe trarre vantaggio da un forno facilmente trasportabile così da sfornare le pizze sotto le stelle nei mesi estivi.

Fatta eccezione, per il forno per pizza professionale Napoli, tutti i forni Alfa Pro possono essere facilmente spostati dall’interno all’esterno tanto che sono realizzati per resistere ai diversi agenti atmosferici.

Come funziona la gestione di una pizzeria: conclusioni

Abbiamo visto come per poter gestire una pizzeria al meglio sia necessario tenere in equilibrio tutta una serie di fattori utili ad ottimizzare tempo e risorse e valorizzare l’esperienza vissuta dai clienti nel proprio locale.

Ma per poter gestire al meglio gli ordini e sfornare una pizza cotta alla perfezione è indispensabile non lesinare mai sulla qualità del forno professionale per pizza che deve essere veloce, compatto, movimentabile e dai consumi ridotti.

Ecco perché i forni per pizzeria e ristorazione Alfa, sia in versione ibrida legna-gas sia elettrici, sono studiati per offrire performance professionali elevate e rendere più semplice ed efficiente il lavoro dei pizzaioli, compresi quelli che dispongono di cucine dagli spazi ridotti.

Scopri le novità del momento

Scarica il catalogo

Hai un progetto?

Richiedi un preventivo